Energia termica dalle biomasse combustibili
Per l'alimentazione di caldaie il combustibile più economico è la legna e/o i suoi derivati, permette un risparmio del 30-50% anche nei confronti delle normali caldaie a gas. Se le emissioni in atmosfera non sono trascurate mantenendo tali caldaie in buono stato di efficienza le biomasse sono tra le migliori se non la migliore fonte di combustibile.

Le stufe sono sistemi termici per ottenere calore direttamente dalla combustione per cui il riscaldamento si ha nel locale dove è posizionata la stufa e in quelli direttamente adiacenti, possono essere ad aria quando sono provviste di un sistema convettore che espelle aria calda dal sistema grazie a ventilatori interni, oppure per semplice diffusione del calore dal corpo riscaldante che è la stufa stessa ed il camino ad essa collegato.

Il limite sta, generalmente, nella loro funzione stagionale (inverno).

Per l'installazione di generatori di calore a biomassa o pellets, ai sensi della normativa comunitaria, esistono leggi regionali che concedono contributi fino al 50% della spesa.
1
1

Caldaie per il riscaldamento dell'acqua di impianto

Caldaia "tradizionale" a tiraggio naturale.

Integrata con la tecnologia della post-combustione. Questa tecnologia permette di ottimizzare la resa del combustibile solido e di ridurre al minimo l'emissione di gas incombusti quali il pericoloso CO, nonché la riduzione dei pm 10

www.fuocoelegna.it/carbonal.php

    

Bruciatore integrabile

E' possibile convertire una caldaia a gasolio, olio, gas  per essere alimentata con pellet, cippato, ed altre forme di scarti derivati da biomassa tramite un bruciatore integrato alla caldaia e collegato ad un serbatoio per biomasse. Potenze da 25 a 100 kW.

www.stufepellets.it/bruciatore.htm 

 
Caldaia a fiamma rovesciata

gasificazione di legna (a fiamma rovesciata) con caricamento di lunga durata, è sufficiente rifornirla ogni 2 giorni, può bruciare anche pannocchie (non destinabili ad uso alimentare o zootecnico)

www.stufeapellets.com/hmx.htm

 
Caldaia a fiamma rovesciata ad alta resa e a tiraggio naturale, senza ausilio di motori e quindi senza consumo di energia elettrica e minore manutenzione.
www.casafelice.com/caldaia.htm

Descrizione ed immagini delle caldaie a gasificazione di legna dette anche a fiamma rovesciata
www.fuocoelegna.it/gasogen.php
www.fuocoelegna.it/aspirotro.php


 
 Caldaia/stufa con tecnologia a post-combustione per una maggiore efficienza e minore emissione in atmosfera di incombusti e pm 10 www.stufeapellets.com   
Relazione tecnica sulle biomasse legnose
www.casafelice.com/relazione.htm

Relazione sui costi del riscaldamento con biomasse
www.casafelice.com/esempi.htm


Interessante in questo sito la sezione dedicata alla combustione del pellets dove si può trovare una guida sul riscaldamento a legna.
www.canren.gc.ca

Altri produttori
www.thermorossi.com
1
1
 

Caldaie e stufe a pellet

Le stufe a pellet,combustibile legnoso formato da segatura compressa, sono la più evoluta forma di questi sistemi, Apparentemente assomigliano a normali stufe o camini ad incastro, in realtà si tratta di una nuova tecnologia molto avanzata. 

Spaccato di una stufa a pellet, l'efficienza di un sistema termico per riscaldamento è testimoniata dalla temperatura dei fumi di scarico, se sono ad una temperatura di 80° C significa che la resa del sistema è molto efficiente.

Alcune stufe a pellets si possono alimentare con diversi materiali di biomasse legnose purché opportunamente tritate e sminuzzate come per es. gusci di nocciole, di noci, di pesche, di mandorle, tralci d'uve, cippato, ramaglia di potature, ecc.

Con circa 2,5 Kg di legno cippato, ( 0.03-0.04 € ), si sviluppano le stesse calorie di un litro di gasolio
Fonte: www.fuocoelegna.it 

 
Bruciatore integrabile in una caldaia a  gasolio o a  legna
www.mepesrl.it

A questo link, selezionando "funzionamento", si ha una animazione funzionale della stufa
www.caminetti.it

Stufe a legna ed a gas : 
www.casafelice.com/aertermo.htm#althea 

Storia evolutiva delle stufe e nozioni sintetiche : 
www.fuocoelegna.it/stufe.php

Relazione tecnica sulle biomasse legnose
www.casafelice.com/relazione.htm

Relazione sui costi del riscaldamento con biomasse
www.casafelice.com/esempi.htm 

A questo link, selezionando "funzionamento", si ha una animazione funzionale della stufa a pellet
www.caminetti.it 

 
   
Caminetti ad aria e ad acqua calda

Il caminetto di una volta non era ecologico: consumava tanta legna perché sviluppava una combustione incompleta, che inquinava l'atmosfera producendo monossido di carbonio. Oggi, grazie a oltre 30 anni di evoluzioni tecnologiche i caminetti possono ottenere una combustione completa, con rendimenti fino all'80%.

I caminetti sono componenti d'arredamento molto modulabili, es.: possono essere dotati di forno oppure possono essere abbinati ad una cappa boiller dotata di serpentine per la produzione d'acqua calda per l'estate, a sua volta il boiller potrebbe essere collegato ad un collettore termosolare cosicché la serpentina elettrica farebbe da solo regolatore in caso di insufficienza solare, in alcuni casi il sistema di ventilazione potrebbe essere usato anche d'estate per l'aerazione dei locali ecc.  

Con la combustione si forma un gas molto tossico e mortale chiamato ossido di carbonio (CO), dovuto alla non perfetta combustione e ciò si verifica con qualsiasi combustibile. L'analisi dei fumi ha rilevato che l'ossido di carbonio tende a diminuire con l'aumentare del rendimento termico e a scomparire man mano che la combustione tende ad essere completa. Siccome l'ossido di carbonio è un gas combustibile che se miscelato con aria a temperature elevate brucia, la postcombustione consiste proprio nel bruciare il CO presente nei fumi generati dalla combustione primaria.
I vantaggi di questa tecnologia sono: riduzione dei gas tossici immessi nell'ambiente, aumento del rendimento termico di circa il 10%, risparmio economico ed energetico. I camini moderni prefabbricati dovrebbero essere progettati tenendo conto di questa particolarità, dove una certa quantità di aria (detta secondaria) dovrebbe essere fatta confluire all'interno della camera di combustione, preriscaldata lungo il condotto di immissione e portata alla temperatura di accensione dalla fiamma sottostante. L'aria, combinandosi con l'ossido di carbonio prodotto dalla combustione primaria, prende fuoco generando una seconda fiamma più vivace con temperatura elevatissima e fumo più trasparente

Fonte:
www.fuocoelegna.it/combusti.php

Maggiori informazioni sul caminetto ad aria
www.casafelice.com

Relazione tecnica sulle biomasse legnose
www.casafelice.com/relazione.htm

Relazione sui costi del riscaldamento con biomasse
casafelice.com/esempi.htm

Altre fonti:
www.caminettimontegrappa.it
www.casafelice.com/caldeatxt.htm

Caminetto-caldaia a gas
www.casafelice.com/caminettigas.htm

Costi dei materiali legnosi e altre informazioni
venetoagricoltura.regione.veneto.it

 



Post-combustione
La post-combustione.
Bruciando l'ossido di carbonio riduce le emissioni inquinanti e contemporaneamente fornisce ulteriore calore



Con un caminetto ad aria umidificata si riscalda la casa senza impianto idraulico, senza termosifoni e con l'applicazione della cappa boiler per la produzione di acqua calda sanitaria si può ottenere un impianto di riscaldamento completo a tutti gli effetti.