Accumulo e recupero di energia termica
Quando si parla di accumulo di energia termica in generale ci si riferisce all'energia termosolare, per la quale, essendo discontinua nelle varie fasi: giorno/notte, estate/inverno, nuvoloso/sereno, può essere conveniente adottare dei "volani termici" che permettano l'accumulo dell'energia quando possibile e l'utilizzo della stessa quando necessario.

Normalmente, per gli impianti con collettori  termosolari, è sufficiente disporre dei classici serbatoi accumulatori ma in situazioni dove le dimensioni degli impianti sono di grossa taglia si possono utilizzare tecniche diverse.

In Svizzera esistono attualmente circa 15 installazioni di stoccaggio stagionale dei quali si sta valutando la convenienza economica, si tratta per lo più  di sistemi geotermici con i quali il calore termosolare viene immagazzinato in appositi "serbatoi" e veicolato tramite scambiatori di calore.
www.energoclub.org/accumulo geotermico 

Altri sistemi di accumulo e recupero dell'energia termica possono essere utili anche per la massima produzione di energia elettrica ottenibile dall'energia termosolare e anche per la produzione di idrogeno, che, come già detto è un altro potenziale accumulatore di energia. www.energoclub.org/accumulo energia solare 

Altre strategie per l'accumulo di energia potrebbero essere adottate utilizzando le biomasse, dalle quali ottenere carburanti liquidi  (etanolo, metanolo, idrogeno ecc.) o combustibili solidi (bricchetti, pellets ecc.), in generale tutti i processi di produzione, recupero e trasformazione delle biomasse possono essere utili all'accumulo e recupero di energia. www.energoclub.org/biomasse

Nell' immagine a lato lo schema di un laghetto a gradiente salino, detto Solar-Pond, con questa tecnica si possono ottenere grandi accumuli stagionali di energia termica. Altre informazioni alla pagina  "Accumulo dell'energia termica"

l progetto "Archimede" dell'ENEA, ha tra le principali innovazioni l'utilizzo di un accumulatore  termico di 600 MWh a base di nitrati di sodio e potassio, mediante il quale l'impianto può erogare una potenza elettrica costante nell'arco delle 24 ore, indipendentemente dalla variabilità della fonte solare. 
Segue alla pagina
"Accumulo dell'energia termica"