Presidente
Il Presidente, che è anche Presidente dell'”associazione” e del Consiglio Direttivo, è eletto dall'Assemblea a maggioranza semplice.
Egli cessa dalla carica secondo le norme del successivo articolo 13 e qualora non ottemperi a quanto disposto nel precedente articolo 6.

Il Presidente:
- rappresenta legalmente l'”associazione” nei confronti dei terzi e in giudizio;
- convoca e presiede le riunioni dell'Assemblea e del Consiglio direttivo;
- provvede all’ordinaria amministrazione, ivi compresi l’accensione, movimentazione, stipula di contratti e convenzioni con fornitori e utenti in genere;
- sottoscrive i contratti e incarichi di lavoro autonomo con i soci su progetti e interventi in cui si richiedano professionalità, continuità, impegno oltre alla media.

In caso di necessità e di urgenza assume i provvedimenti di competenza del Consiglio Direttivo, sottoponendoli a ratifica nella prima riunione utile dello stesso.

In caso di assenza, di impedimento o di cessazione del Presidente, le relative funzioni sono svolte dal Vice-Presidente o, in sua assenza, dal componente del Consiglio più anziano di età.

Il Presidente e il Vice-Presidente, o i Vice-Presidenti, applicano e adottano i principi di gestione del “Plan- Do-Check-Act” (PDCA) e del “Total Qualità Management” (TQM).

Il Presidente può delegare, in via provvisoria, parte dei propri compiti al o ai Vice-Presidenti o ad uno o più consiglieri.

Per comunicare con il presidente, invia una email a: presidente@energoclub.org
Gianfranco Padovan
Gianfranco PadovanIngegnere Meccanico, ex-ricercatore CNR, ex-dirigente presso industrie italiane leader di mercato europeo, attualmente partner senior in SISTEMAZIENDA, Consulenza di Direzione ed Organizzazione di Impresa
Residente a Conegliano (TV)

Campi di interesse
Innovazione di prodotto e processo, organizzazioni snelle, knowledge management, metodi creativi, risoluzione problemi, sviluppo motivazione, ottimizzazione prodotti e processi, risparmio energetico e risorse naturali, trasmissione termica

Valori guida
  • La variabilità dei fenomeni (nessuno escluso) come sorgente di conoscenza.
  • Conoscenza finalizzata allo sviluppo compatibile con i vincoli sociali e ambientali.
  • La curiosità e la cross fertilization per uscire dai blocchi (nessuno escluso), pensare "lateralmente".
  • Provare, provare, provare ... con perseveranza, senza stancarsi nel chiedersi ... perché.
  • Guardare alle cose, ai fatti, senza pregiudizi e con mente aperta.

Mission personale
Creare consapevolezza, conoscenza, e "ricchezza" nelle persone con le quali interagisco.