Veicoli alimentati ad idrogeno liquido
Prototipi alimentati ad idrogeno liquido sono stati sviluppati dalle maggiori case automobilistiche, i maggiori sostenitori di questa soluzione sono BMW e Opel, però i prototipi della BMW sono spinti da propulsori a combustione interna e non da fuel cell.
Hydrogen3, ha completato con pieno successo, di tutte le tecnologie sviluppate dai tecnici General Motors, una maratona di 10 mila km. Un serbatoio da 68 litri, pari a 4,6 kg di idrogeno liquido, ha assicurato la piena percorrenza di tutte le tappe di 500 km, è capace di una velocità massima di 160 kmh.  
Honda FCX V3, ha una autonomia di 350 Km, velocità massima 150 Kmh, in USA è possibile noleggiarla a 500 $ al mese (idrogeno liquido escluso).  
La versione 4 della Necar (Mercedes) è stata la prima, nel 1999, ad essere assemblata con tutti i componenti di trazione nel pianale dell'auto, conservando tutti gli spazi interni della vettura originale.
La pila a combustibile ha una potenza di 75Hp (55 kW) e l'autonomia è di 450 km